Il cancro alla prostata dopo orchiectomia

Ipertrofia Prostatica Benigna - Sintomi, Terapia o Chirurgia (TURP o Laser)

Compresse vitaprost di acquistare in una farmacia a Mosca

Il Tumore della Prostata. Il cancro alla prostata è il secondo cancro per prevalenza tra gli uomini. A causa del lento sviluppo questo tipo di cancro viene diagnosticato tardi, di il cancro alla prostata dopo orchiectomia durante la terza età. Ogni anno, solamente negli Stati Uniti, a circa Tuttavia, il rischio di morte a causa del cancro alla prostata il cancro alla prostata dopo orchiectomia essere notevolmente diminuito, se scoperto nel suo stadio iniziale e curato adeguatamente.

Cos'è la Prostata e il Cancro alla Prostata? Durante la vita di un uomo la prostata continua ad ingrandirsi lentamente. Potrebbe il cancro alla prostata dopo orchiectomia diffondersi attraverso la circolazione sanguigna attaccando altre parti del corpo, nella maggior parte dei casi le ossa. Prevenzione e Diagnosi. L'esame e' rapido e generalmente indolore e puo' essere un buon indicatore della necessita' di test supplementari.

Il PSA e' un enzima prodotto dalle cellule prostatiche, sia normali che cancerose. Una prostata anormale, compresa una con un il cancro alla prostata dopo orchiectomia, avra' una maggiore secrezione di PSA. Mentre la gamma di valori normali di PSA e' tra 0.

Comunque un elevato livello di PSA non indica necessariamente un cancro alla prostata. Altri fattori che possono innalzare il livello di PSA sono: infiammazione o infezione della prostata, crescita non-cancerosa della prostata IBPrecenti cateterizzazioni o trattamenti urinari, recenti operazioni o biopsie prostatiche, calcoli nella prostata o chirurgia della vescica.

Una sonda lubrificata ad ultrasuoni e' inserita nel retto e le onde sonore emesse dalla sonda forniranno immagini ecografiche della intera prostata.

Le biopsie della prostata sono prelevate mediante inserzione di sottili aghi aspiranti attraverso la sottile superfice rettale. La biopsia e' il solo modo definitivo per diagnosticare la presenza di cancro alla prostata. I seguenti criteri sono usati per definire le caratteristiche del cancro alla prostata: Grado del tumore Punteggio di Gleason, o Gleason Score, dove all'aumentare del numero corrisponde una maggiore aggressivita' del cancrolo stadio del tumore A-D, dove all'aumentare del numero corrisponde una maggiore diffusione del cancro ed il volume della prostata.

Informazioni sullo Stadio della Malattia. Il medico deve conoscere lo stadio della malattia per programmare la terapia. Il tumore della il cancro alla prostata dopo orchiectomia viene suddiviso nei seguenti stadi:. In questo stadio il tumore della prostata non viene avvertito e non causa alcun sintomo. Le cellule tumorali possono interessare una o più aree della prostata. Le cellule tumorali si sono diffuse oltre la superficie esterna della prostata capsula ai tessuti circostanti e in alcuni casi anche alle vescicole seminali, le ghiandole che contengono lo sperma.

Le cellule tumorali si sono estese a linfonodi vicini o lontani o ad organi o tessuti lontani dalla prostata, quali ossa, fegato o polmoni metastasi. Esistono terapie per tutti i pazienti con il tumore della prostata:.

Viene generalmente eseguita su pazienti in buona salute, di età inferiore ai 70 anni, che scelgono di sottoporsi ad un intervento chirurgico. La prostatectomia radicale viene eseguita solo se il tumore non si è diffuso al di fuori della prostata. Spesso, prima di eseguire la prostatectomia, si asportano chirurgicamente dei linfonodi nel bacino, per verificare se contengano cellule maligne dissezione linfonodale pelvica. Se il tumore ha raggiunto i linfonodi, il medico generalmente deciderà di non eseguire la prostatectomia, e in alcuni casi prescriverà altri trattamenti.

Gli ormoni maschili specialmente il testosterone possono contribuire alla crescita delle cellule maligne. Per contrastare questo effetto, è possibile somministrare ormoni femminili o farmaci chiamati agonisti LHRH che riducono la quantità di ormoni maschili.

Da segnalare gli alti costi delle terapie in oggetto. Questa terapia è generalmente utilizzata nei casi in cui il tumore è in stato avanzato. Finora la chemioterapia non ha dato il cancro alla prostata dopo orchiectomia risultati nel trattamento di questa forma tumorale, tuttavia sono attualmente in corso studi clinici per testare farmaci il cancro alla prostata dopo orchiectomia efficaci.

Trattamento per stadio. A volte il medico ritiene opportuno aspettare ad intervenire, per seguire attentamente il decorso della malattia. Si potrà scegliere di sottoporsi a una terapia standard, la cui efficacia è già stata confermata dalle esperienze passate, o di partecipare a uno studio clinico. La terapia standard non funziona necessariamente per tutti i pazienti e a volte comporta eccessivi effetti collaterali.

Per questo motivo si disegnano gli studi clinici, al fine di identificare migliori terapie basate sulle informazioni più recenti a disposizione. Si potrà scegliere tra le seguenti terapie:. In alcuni casi la chirurgia viene seguita dalla radioterapia. Generalmente vengono asportati anche alcuni linfonodi del bacino dissezione linfonodale pelvica.

A volte la chirurgia viene seguita dalla radioterapia. A volte la chirurgia è seguita da radioterapia. A volte la chirurgia viene seguita da radioterapia. In questi casi, si potrà scegliere tra le seguenti terapie:. Una malattia si dice recidiva quando si ha una ricaduta dopo una terapia. La scelta della terapia dipende da molti fattori, tra cui il tipo di trattamento effettuato la prima volta. La radioterapia o la chemioterapia possono essere utilizzate per alleviare i sintomi, quali dolori alle ossa.

Il paziente potrà anche scegliere di partecipare ad uno studio clinico di chemioterapia o terapia biologica. Sottoporsi ogni anno ad un esame digitale rettale e ad un esame del sangue con dosaggio del PSA a partire dai 50 anni. Tumore della Prostata. Il Tumore della Prostata Il cancro alla prostata è il secondo cancro per prevalenza tra gli uomini. Il tumore della prostata viene suddiviso nei seguenti stadi: Stadio A In questo stadio il tumore della prostata non viene avvertito e non causa alcun sintomo.

Stadio C Le cellule tumorali si sono diffuse oltre la superficie esterna della prostata capsula ai tessuti circostanti e in alcuni casi anche alle vescicole seminali, le ghiandole che contengono lo sperma. Stadio D Le cellule tumorali si sono estese a linfonodi vicini o lontani o ad organi o tessuti lontani dalla prostata, quali ossa, fegato o polmoni metastasi. Recidiva Il cancro alla prostata dopo orchiectomia Una malattia si dice recidiva quando si ha una ricaduta dopo una terapia.

Prevenzione Sottoporsi ogni anno ad un esame digitale rettale e ad un esame del sangue con dosaggio del PSA a partire dai 50 anni.